Bwa headerbanner 2020
Yamaha – header banner dal 14 marzo al 14 marzo 2021
Joker Boat header banner 2020
Mercury – header banner 2°
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020

Senza scivoli la piccola nautica non decolla!

0
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2020
Joker Boat header banner 2020
TOHATSU – newsbanner dal 2 marzo al 30 settembre 2020
SUZUKI Newsbanner dal 27 maggio al 27 agosto 2020
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
GARMIN – newsbanner dal 16 marzo al 15 dicembre 2020
Mercury – header banner 2°
Bwa headerbanner 2020
Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020

Le recenti manifestazioni di protesta scoppiate nella provincia di Latina (clicca qui per leggere la notizia) ci ricordano la gravissima situazione in cui versano le infrastrutture per la piccola nautica nel nostro Paese e, in particolare, la cronica mancanza di scivoli pubblici per il varo e l’alaggio.

Vogliamo tornare a parlarne – dato che tutti, ma proprio tutti, se ne sono dimenticati – in seguito alle vibranti proteste messe in atto da moltissimi diportisti della costa laziale a cui va tutta la nostra solidarietà.

L’Italia, una volta, era piena di scivoli, presenti in ogni micro-paese affacciato sul mare e sui laghi. Se li erano costruiti i pescatori, li avevano fatti le municipalità perché servivano ai gozzi e alle paranze, li tenevano come le cose sante le stesse cooperative.

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio al 15 aprile 2021
JUST SLIK – newsbanner dal 16 dicembre 2019 al 15 dicembre 2020
SHD – newsbanner dal 19 febbraio al 18 luglio 2020
Yamaha – header banner dal 14 marzo al 14 marzo 2021
SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2021
CAR-MET – newsbanner
SUZUKI Newsbanner dal 27 maggio al 27 agosto 2020

Poi, pian piano, quest’incredibile ricchezza è stata mandata in malora: perché la pesca si è ridotta, i pescatori professionisti sono passati a barche più grandi che richiedono altre strutture, o semplicemente perché gli scivoli richiedono manutenzione e i Comuni – cui è stata sciaguratamente conferita la gestione del demanio marittimo – preferiscono spendere soldi in consigli di circoscrizione e consulenze pagate agli amici, ma sulle manutenzioni degli scivoli, che a loro dire non portano voti, sono abitualmente spilorci.

E’ successo anche di peggio: parecchi scivoli, per evitare seccature, sono stati sbrigativamente demoliti; altri che ancora esistono sono stati invece chiusi, sbarrati, castrati: sono note, e le abbiamo a più riprese descritte sulle pagine della nostra Rivista, le furibonde battaglie tra gommonauti e Comuni per utilizzare gli scali chiusi d’ufficio per non ben precisati «motivi di ordine pubblico».

Da Nord a Sud la situazione, purtroppo, non cambia. L’area attorno alla Capitale è ormai pressoché priva di un accesso pubblico e gratuito!

Molti lettori ci dicono che – di fatto – da Latina a Civitavecchia è quasi impossibile accedere al mare autonomamente!

A quanto pare i sindaci non ne vogliono letteralmente sapere di scivoli per la piccola nautica, perché comportano il problema del parcheggio delle auto e dei carrelli, senza capire che ogni «canotto» messo in acqua potrebbe comunque generare un onesto e non trascurabile indotto (ci riferiamo, per esempio, al lavoro in più che si potrebbe portare a bar, ristoranti, locali vari, alberghi, gestori di parcheggi, distributori, officine di riparazione, eccetera).

Senza scordarci che talvolta certe scelte ottuse sono in realtà il risultato di «inciuci» con gli amministratori locali («io faccio lavorare te con la gru, e alle prossime elezioni voti per me!»).

E questa sarebbe, dunque, la strategia del Belpaese per la piccola nautica, per favorire il turismo popolare lungo le nostre coste, per dare a tutti gli italiani – specie quelli piccoli, che hanno soltanto due settimane di ferie da trascorrere in gommone – il diritto di godersi un po’ di mare?

Scusateci, ma tra pochi giorni saremo (quasi) tutti in vacanza e ci sentiremo ancora una volta raccontare dall’esperto di turno che la nautica minore «bla bla bla», che i diritti dei cittadini «bla bla bla». Eccetera, eccetera.

Perché in questo Paese che ha dato i natali a santi, eroi e navigatori, forse le sole cose che sul mare funzionano davvero sono e rimangono le promesse da marinaio.

LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR