Joker Boat header banner 2020
Bwa headerbanner 2020
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020

Ocean Rib Experience: presentazione al Club Mari e Venti

0
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
MAR.CO – newsbanner dal 27 novembre al 31 maggio 2020
Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
Bwa headerbanner 2020
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2020
Joker Boat header banner 2020

E’ ormai in avanzata fase di costruzione il Master 996 che verrà utilizzato dal raider palermitano Sergio Davì per l’impresa oceanica Ocean Rib Experience. Nel corso di una serata organizzata il 3 febbraio scorso dal club Mari e Venti di Palermo sono state mostrate le prime immagini del battello che in primavera porterà il gommonauta siciliano da Palermo a Recife, in Brasile, dopo un viaggio di quasi 4.500 miglia e 25 giorni di navigazione.

Ad illustrare i progressi fatti sinora nella costruzione del battello ci ha pensato Annalisa Gargiulo. Il gommone utilizzato è il 996 Magnum (la versione del dieci metri di Casa Master con la vetroresina che sormonta parzialmente i tubolari) configurato con un particolare allestimento della coperta per stivare fino a 2.800 litri di carburante e ospitare, in una cabina derivata dal modello 970 Emotion, i due membri dell’equipaggio.

Più in particolare si è appreso che la distribuzione della benzina avverrà in due serbatoi fissi in acciaio da 500 litri ciascuno posti al centro del battello, mentre il resto della riserva sarà suddiviso in più taniche amovibili in polietilene.

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio  al 15 settembre 2020
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
SCANNER newsbanner dal 21 marzo al 21 settembre 2019
JUST SLIK – newsbanner dal 16 dicembre 2019 al 15 dicembre 2020

In tal modo si pensa di poter sostenere – con un sufficiente margine di sicurezza – i consumi dei due Suzuki DF200 AP (4 cilindri) nel tratto più lungo della traversata, ovvero le 1.250 miglia che separano le Isole di Capo Verde dall’arcipelago Fernando de Noronha, avamposto terrestre prima della meta finale del viaggio che dista altre 300 miglia circa.

Ulteriori interessanti dettagli sull’impresa sono stati forniti da Sergio Davì che ha annunciato come l’itinerario preveda un check-up del battello e dei fuoribordo alle Canarie dove verrà tirato a secco e controllato dai tecnici della Suzuki prima di affrontare la prima lunga tappa di 800 miglia fino alle Isole di Capo Verde.

Al momento, quindi, tutto procede secondo il programma. La presentazione ufficiale dell’Ocean Rib Experience con il battello e l’equipaggio è prevista entro la metà di marzo.

LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR