RAYMARINE – header banner dal 10 settembre al 31 dicembre 2019
Wendt Agenturen – header banner dal 24 settembre al 31 dicembre 2019
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Joker Boat header banner 2020
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020
Bwa headerbanner 2019
MONDOMARE – newsbanner dal 14 novembre al 2 febbraio 2020
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020

Manovrare sullo scivolo: poche, semplici regole per non «andare a bagno»

0
Bwa headerbanner 2019
Joker Boat header banner 2020
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020

In Italia, si sa, gli scivoli sono «merce rara»: sono pochi, maltenuti, spesso occupati abusivamente, la maggior parte delle volte chiusi senza motivo. Dunque, quando ci si avvicina a uno scivolo è meglio abituarsi ad affrontare le situazioni più disparate e imprevedibili.

Ed è per questo motivo che abbiamo voluto formulare una sorta di piccolo decalogo, che speriamo possa rivelarsi utile quando le condizioni non sono sempre favorevoli. E’ sempre bene mettere nel bagagliaio un cuneo di legno. Una trave o una pietra non si trovano mai quando servono!

1) Sullo scivolo le quattro ruote motrici sono importanti: una trazione integrale permanente non comporta problemi, si possono anche inserire le ridotte ed eventualmente bloccare il differenziale centrale quando le ruote sono diritte. Con una 4×4 inseribile (cioè i fuoristrada «vecchia maniera»), invece, si può innestare la trazione anteriore solo con le ruote diritte, quindi in finale, proprio sullo scivolo. Successivamente possono essere inserite anche le ridotte.

Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2019
Base Nautica newsbanner dal 14 dicembre al 14 luglio 2019
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020
Wendt Agenturen – header banner dal 24 settembre al 31 dicembre 2019
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
MONDOMARE – newsbanner dal 14 novembre al 2 febbraio 2020

2) Prestare attenzione al muschio, alle alghe, insomma al «pavimento» su cui appoggiano le ruote per stabilire per quanti metri si può far marcia indietro senza slittare al momento della risalita.

3) In casi estremi si può cercare un punto solido sulla terraferma, venti metri prima del muso dell’auto, a cui agganciare il verricello (se il 4×4 ne dispone) per tirarsi fuori dopo la manovra di alaggio o varo.

4) Ricordarsi di girare le ruote in senso contrario a quello logico durante la retromarcia con il carrello, ma mai troppo angolate. E’ importante arrivare sullo scivolo con il «treno» ben allineato, un angolo tra motrice e rimorchio non ottimale può impedire una corretta manovra di varo.

5) Vi sembrerà banale, ma il parcheggio per auto e carrello si deve cercare prima di mettere il gommone in acqua. Se non avete nessuno che possa «fare la guardia» al gommone c’è il rischio che qualcuno prenda il mare prima di voi…

SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR