MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
LOMAC – header banner standard
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
Joker Boat header banner 2024
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2024

Motori e strumenti di bordo: NMEA 2000 e Html5, due standard, nuove funzioni

0
ZAR FORMENTI – newsbanner dal 31 maggio al 31 luglio 2024
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
SCANNER newsbanner dal 7 dicembre 2022 al 6 luglio 2023
SOLEMAR – newsbanner dal 5 marzo 2024 al 5 gennaio 2025
SALPA – newsbanner dal 7 febbraio 2024 al 7 febbraio 2025
JOKER BOAT – 2° SOGGETTO

Oggi più che mai i nostri strumenti di bordo «comunicano» fra di loro, si scambiano informazioni, tante, diverse, di tutti i tipi.

Diventano ogni anno di più, perché anche su un’imbarcazione «piccola» come può essere un gommone di 6/7 metri possono salire molti device che contribuiscono ad accrescere la «rete» di bordo: a partire da apparecchi come i cartografici, gli ecoscandagli, il radar, il Vhf, l’impianto hi-fi, gli antifurti per passare ai dati che arrivano dal fuoribordo o dai sistemi di ausilio alle manovre (joystick, eliche di prua, eccetera).

La sua centralina elettronica, infatti, può comunicare anche con «l’esterno», vale a dire che tutti i dati attinenti la propulsione, come temperature, livelli dei liquidi, pressione, possono essere trasmessi proprio a un plotter o, meglio, a un MFD installato in plancia, con conseguente incremento della sicurezza.

Joker Boat header banner 2024
LOMAC – header banner standard
MV MARINE – newsbanner dal 27 ottobre 2023 al 27 ottobre 2024
NWC MARINE – newsbanner dal 31 ottobre 2023 al 30 ottobre 2024
MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
GARMIN – newsbanner dal 25 marzo 2024 al 25 gennaio 2025
SUZUKI Newsbanner dal 1 aprile 2024 al 30 settembre 2024
CANNES YACHTING FESTIVAL – dal 1 giugno al 15 settembre 2024

La grande mole di informazioni che si trova a gestire il multifunzione (MFD) può subire dei ritardi nell’elaborazione oppure la risposta può non essere performante come quella che siamo abituati ormai a ricevere ai nostri computer o smartphone, innanzitutto perché la rete attraverso cui passano i dati non è di ultima generazione.

Attualmente sono due i protocolli di comunicazione che vengono utilizzati dagli strumenti di bordo e dai motori (entrobordo e fuoribordo) per veicolare i dati: l’NMEA 2000 e l’Html5. Qual è il più valido?

Ognuno di essi ha pro e contro: dove uno vince in velocità, l’altro si afferma in stabilità e affidabilità. In uno vengono utilizzate informazioni in formato alfanumerico, l’altro ha una «semantica» più raffinata, fatta anche di immagini e suoni. C’è chi auspica il «sorpasso» della tecnologia con potenzialità maggiori e chi, invece, accetta serenamente la ridondanza della contemporanea presenza.

Attraverso questo articolo, pubblicato sul fascicolo di giugno della Rivista Il Gommone (ora in edicola o in edizione digitale), proviamo a spiegare con parole semplici come stanno le cose.

Se lo desiderate, potete richiedere anche solo il PDF di questo articolo pubblicato sul fascicolo n. 428 – Giugno 2024 cliccando qui.

CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR