LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
Bwa headerbanner 2020
MERCURY – banner per 60° salone nautico 1 – 6 ottobre 2020
Joker Boat header banner 2020

Chiuso il Nautic di Parigi: bilancio positivo ma meno visitatori

0
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
Bwa headerbanner 2020
Joker Boat header banner 2020
MERCURY – banner per 60° salone nautico 1 – 6 ottobre 2020
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2020
GARMIN – newsbanner dal 16 marzo al 15 dicembre 2020
RAYMARINE – header banner dal 10 luglio al 10 gennaio 2021

Si è chiuso questa sera il 56° Salone Nautico di Parigi dopo nove giorni di apertura. Secondo i primi dati provvisori forniti dagli organizzatori, i visitatori sono stati oltre 200 mila, in calo rispetto alle edizioni precedenti.

Una sensazione che gli espositori avevano avuto sin da lunedì scorso, dopo un primo week-end molto frequentato. Le giornate infrasettimanali, infatti, hanno visto i padiglioni del quartiere di Porte de Versailles piuttosto vuoti, anche se – dicono gli espositori – i visitatori sono apparsi interessati.

Positivo il bilancio della cantieristica italiana, in particolare quella dei gommoni, che ancora una volta ha monopolizzato l’attenzione degli appassionati. Rispetto al passato si è visto qualche azienda straniera più intraprendente (Zodiac, 3D Tender, Highfield, Pro Marine, Brig, Narwhal, Adventure).

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio al 15 aprile 2021
JUST SLIK – newsbanner dal 16 dicembre 2019 al 15 dicembre 2020
SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2021
SUZUKI Newsbanner dal 27 maggio al 30 settembre 2020

Tra gli italiani protagonisti della kermesse parigina segnaliamo Lomac (che in Francia è di casa da oltre quarant’anni), Master (Tecnobat), Sacs (al cantiere lombardo spetta il primato del gommone più grande esposto in fiera: il Rebel 47 da oltre 14 metri f.t.), MV Marine, Cantieri Capelli, Ranieri International, Joker Boat, ZarFormenti, Italboats, Italiamarine, Nuova Jolly, Black Fin, Selva Marine, Bsc, TA Mare e Bwa (Ribitaly).

L’edizione 2016 del Nautic ha proposto un lay out espositivo parzialmente rivisto, che ha creato un po’ di disorientamento. Più che discutibile, invece, è sembrata la posizione di alcuni cantieri italiani, che a qualcuno è sembrata una discriminazione a favore delle (poche) aziende di gommoni francesi presenti.

E’ forse quasi superfluo ricordare che nel settore delle imbarcazioni a vela e a motore la parte del leone l’ha fatta ancora una volta il Gruppo Jeanneau-Beneteau, che ha letteralmente dominato la scena nei Padiglioni 1 e 4.

L’appuntamento con la cinquantasettesima edizione è programmato a dicembre 2017. Un’edizione che vedrà la Federazione Nautica Francese (FIN), l’equivalente della nostra Ucina – Confindustria Nautica, gestire direttamente l’organizzazione della fiera dopo una battaglia legale durata alcuni anni con Reed Expositions France.

Il cambio di gestione, annunciato con una lettera agli espositori dalla FIN alla vigilia dell’apertura del Nautic, è giudicato dagli operatori e dall’industria nautica francese un elemento positivo.

SCANNER newsbanner dal 8 settembre 2020 al 8 marzo 2021
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR