Bwa headerbanner 2021
NOVAMARINE – newsbanner dal 8 febbraio al 7 maggio 2021
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 31 maggio 2021
TOHATSU – newsbanner dal 2 marzo al 30 settembre 2020
MARSHALL – newsbanner dal 22 febbraio 2021 al 21 febbraio 2022
Joker Boat header banner 2021
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2022
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 31 dicembre 2021

Tanti auguri a Venezia: oggi ricorre il 1600esimo anniversario

0
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2021
NOVAMARINE – newsbanner dal 8 febbraio al 7 maggio 2021
TOHATSU – newsbanner dal 2 marzo al 30 settembre 2020
Bwa headerbanner 2021
MARSHALL – newsbanner dal 22 febbraio 2021 al 21 febbraio 2022
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2021
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 31 maggio 2021

Quando gli anni sono tanti, è sempre difficile trovare una data certa. Come per la fondazione di Roma (21 aprile 753 a.C.) anche per quella di Venezia si è scelta una data simbolica per celebrarne la ricorrenza: il 25 marzo del 421. Oggi, quindi, sarebbero 1.600 anni dalla nascita della città lagunare. La data coinciderebbe, infatti, con la consacrazione della chiesa di San Giacometo, sul Canal Grande, ma alcuni studi fanno risalire l’edificio a un’epoca meno antica. Ad ogni modo, la Regione ha stabilito che oggi è il giorno ufficiale e il programma di manifestazioni stilato per celebrare l’anniversario sarà «spalmato» fino al 2022 visto che, a causa della pandemia da Covid-19, molte iniziative sono state necessariamente rimandate.

Terra di frontiera da sempre, Venezia agli albori subì la calata dei barbari con le conseguenti razzie. Inizialmente non era la più importante degli insediamenti lagunari, come lo è oggi, superata dalle isole, per abitanti e attività. Ducato bizantino dipendente dall’esarcato di Ravenna, fu poi Ducato di Venezia guidato da un doge (l’ultimo dei quali fu Ludovico Manin) e fin dal VII secolo la città stabilì prosperi commerci in tutto l’Adriatico e con il vicino Oriente, diventando «la Serenissima». Combattè anche guerre che decretarono l’annessione alla città di vasti territori dell’Adriatico, che ora corrispondono alle zone di Croazia, Montenegro e Slovenia.

Venezia fu Repubblica Marinara e, come tale, combattè anche contro la rivale Genova per la supremazia in Mediterraneo, si scontrò a lungo con gli Ottomani per i possedimenti in Egeo e alla fine arrivò Napoleone che decretò la fine della Repubblica, cedendo la città e i suoi territori all’Arciducato d’Austria. Finalmente, nel 1866 Venezia divenne parte del Regno d’Italia e il resto è storia recente.

SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2022
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2022
Joker Boat header banner 2021
AVILA – newsbanner dal 11 febbraio 2021 al 10 febbraio 2022
YACHT SINERGY – newsbanner dal 12 febbraio al 11 agosto 2021
SHD – newsbanner dal 25 febbraio al 25 luglio 2021
GARMIN – newsbanner dal 9 marzo al 9 dicembre 2021
RAYMARINE – newsbanner dal 1 APRILE al 31 dicembre 2021
SUZUKI Newsbanner dal 8 aprile 2021 al 8 aprile 2022
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 31 dicembre 2021

Culla di artisti e letterati, patria di una importante Università, custode di infinite bellezze architettoniche (è Patrimonio Mondiale dell’Unesco assieme alla sua Laguna, dal 1987)  e di un’esclusiva unicità naturalistica, Venezia è fra le più care anche ai gommonauti che nella sua Laguna si perdono volentieri navigando le antiche vie d’acqua e, quando c’è il permesso, anche nei canali cittadini, contendendo il passo alle gigantesche navi da crociera.

Auguriamo a Venezia buon compleanno, con l’augurio che presto tutto torni come nell’epoca ante-Covid e i turisti accorrano nuovamente per ammirarla e invidiarcela sempre più.

SCANNER newsbanner dal 8 settembre 2020 al 7 ottobre 2021
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR