Brin Mar – header banner dal 1 maggio al 31 agosto 2019
Pennel&Flipò – Header banner dal 3 aprile al 3 ottobre 2019
Mercury newsbanner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Joker Boat header banner 2019
Yamaha – header banner dal 15 al 21 luglio 2019
Bwa headerbanner 2019
Garmin headerbanner 2019 dal 16 gennaio al 31 ottobre 2019

Proteggere il fuoribordo con l’imbuto anti-acqua di Mr. Funnel

0
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 18 dicembre 2019
Mercury newsbanner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2017 al 18 nov 2019
Joker Boat header banner 2019
Bwa headerbanner 2019

Viene dagli Stati Uniti e in sé, si tratta di un accessorio assai semplice. E’ un comunissimo imbuto che ha un filtro separatore ovvero una retina collocata in verticale. Normalmente, altri imbuti con retina avevano quest’ultima ubicata orizzontalmente rispetto alla vasca dell’imbuto.

Il problema era che versando la benzina, questa esercitava una pressione sulla retina, rischiano di «forzarla» e far passare attraverso il filtro a retina le impurità che si andavano a depositare nel serbatoio e poi nel motore. I modelli più diffusi come l’americano Mr. Funnel, invece, hanno una o più retine poste in verticale, proprio per evitare di subire la pressione del peso del carburante.

Tutto l’imbuto è rivestito in Teflon, quindi nulla ci si può attaccare. Non serve pertanto pulire l’imbuto dopo l’uso. Sarà sufficiente rovesciarlo dando piccoli colpi sul bordo.

Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2019
TOHATSU – newsbanner dal  11 febbraio al 30 settembre 2019
Brin Mar – header banner dal 1 maggio al 31 agosto 2019
Pennel&Flipò – Header banner dal 3 aprile al 3 ottobre 2019
Garmin headerbanner 2019 dal 16 gennaio al 31 ottobre 2019
Base Nautica newsbanner dal 14 dicembre al 14 luglio 2019
SCANNER newsbanner dal 21 marzo al 21 settembre 2019
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
OSCULATI – newsbanner dal 27 giugno al 30 settembre 2019
Yamaha – header banner dal 15 al 21 luglio 2019

Se rimangono dei piccoli residui d’acqua e soprattutto d’impurità dopo l’uso, non è importante, perché questi non riusciranno comunque ad attraversare il filtro a retina. Non si usano quindi spazzole o detersivi.

Questo genere di imbuto può essere utilizzato con qualsiasi tipo di carburante e non è necessario pulirlo quando si passa dalla benzina al gasolio. Il filtro, a differenza dei decantatori, non si può cambiare. Quelli dell’imbuto sono inamovibili. E’ stata una scelta del produttore perché sostiene che possano durare anche più di dieci anni e quindi si rischia di smarrire un eventuale filtro di ricambio.

Inoltre, il filtro è ovviamente la componente più costosa dell’intero accessorio. E’ possibile comunque fare una verifica dell’efficienza dell’imbuto.

Per il modello di medie dimensioni si dovrà utilizzare una tazza d’acqua, mentre per quello grande ne serviranno due. Si versano nell’imbuto e se non passano attraverso il filtro significa che è tutto a posto. Questo test può essere ripetuto anche se sono trascorsi 30 giorni dall’ultima volta che si è utilizzato l’imbuto.

Esistono diverse taglie di imbuto Mr. Funnel. Alcune hanno una portata molto ridotta perché vengono impiegati per falciatrici o piccoli generatori. Quelli adatti a un gommone sono i modelli F8 o F15 con un diametro di 22 cm.

L’ingombro è uguale ma cambia il numero di filtri all’interno dell’imbuto per garantire una maggiore velocità di filtraggio. L’F8 ha una portata di 19 litri al minuto, mentre l’F15 arriva a 57 litri al minuto.

Rispetto a un filtro decantatore che si deve installare fisso su una paratia del gavone del serbatoio è evidente. Anche il prezzo è più contenuto, si sposta e si usa in qualsiasi occasione, non richiede spurghi, controlli e manutenzione. Ha uno svantaggio: rallenta il travaso dalla pompa.

Per limitare il più possibile questo inconveniente è bene orientarsi sul modello F15 con la portata da 57 litri al minuto. Nel caso in cui si debbano però travasare grandi quantità di benzina, l’imbuto con filtro separatore può essere usato come test.

Filtrate i primi 20 o 40 litri di carburante e controllate se sul fondo dell’imbuto è rimasta acqua o impurità. Se non c’è contaminazione versate direttamente la benzina senza imbuto. Dopo 200 litri e 400 litri, fate un altro test con l’imbuto e se anche in questo caso non si registrano anomalie procedete tranquillamente fino al riempimento di tutto il serbatoio.

Se non ci sono contaminazioni significa che il distributore è dotato di filtri efficaci. Questo purtroppo non si verifica sempre e soprattutto non si verifica sempre nei distributori presenti in banchina che possono avere carburante miscelato addirittura con acqua di mare.

Nel caso in cui dobbiate riempire un piccolo serbatoio mobile da circa 25 litri o una tanica per un fuoribordo di potenza contenuta, è sempre consigliabile effettuare il rifornimento da un distributore stradale che solitamente dispone di un carburante più pulito rispetto a quello marino.

Prezzi intorno ai 35 euro. Lo trovate sui migliori siti web specializzati in articoli nautici (Osculati, Amazon, eccetera).

SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR