MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2024
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
WENDT Agenturen – header banner dal 20 gennaio al 20 aprile 2024
Joker Boat header banner 2024
JOKER BOAT – 3° SOGGETTO
LOMAC – header banner standard

Potenza massima applicabile: la «tolleranza» non esiste

0
SCANNER newsbanner dal 7 dicembre 2022 al 6 luglio 2023
ANTUDO MARINE – newsbanner dal 23 ottobre al 23 aprile 2024
SOLEMAR – newsbanner dal 5 marzo 2024 al 5 gennaio 2025
SALPA – newsbanner dal 7 febbraio 2024 al 7 febbraio 2025
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
JOKER BOAT – 2° SOGGETTO

Come molti di voi sanno, dal gennaio 2017 sono entrante in vigore nuove norme europee di costruzione dei battelli pneumatici (2013/53/EU), delle moto d’acqua e dei motori. Alcune interessano solo i cantieri, altre invece impattano anche sui gommonauti e sulle loro scelte.

Per esempio, la potenza massima applicabile, probabilmente l’argomento più sentito dall’utenza, poiché sono tante le richieste di poter avere una «cavalleria» maggiore di quella indicata nel certificato di omologazione e riportata in targhetta.

Innanzitutto, la normativa prescrive un limite massimo nella potenza che dipende dalle dimensioni del gommone: i parametri, da cui l’ammontare dei kW, sono lunghezza, larghezza e peso; a parità di lunghezza, un gommone più largo e pesante potrà avere più cavalli a poppa di uno sfinato e leggero.

Joker Boat header banner 2024
LOMAC – header banner standard
PENNEL & FLIPO – newsbanner dal 2 maggio 2023 al 2 maggio 2024
MV MARINE – newsbanner dal 27 ottobre 2023 al 27 ottobre 2024
NWC MARINE – newsbanner dal 31 ottobre 2023 al 30 ottobre 2024
MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
GARMIN – newsbanner dal 25 marzo 2024 al 25 gennaio 2025
SUZUKI Newsbanner dal 1 aprile 2024 al 30 settembre 2024

Il costruttore non può eccedere dalla potenza massima (in kW); è possibile però oltrepassare la potenza massima standard espletando una prova di virata alla massima velocità con un raggio prestabilito, con la cavalleria installata a richiesta. Se il gommone riesce a chiudere la manovra in sicurezza in più passaggi, sia virando a dritta che a sinistra, allora potrà venire omologato per quella potenza massima.

L’operazione non può essere condotta in autonomia dal cantiere ma sotto la supervisione di un organismo certificatore. Il cantiere non è tenuto ad applicare la potenza massima scaturita dalla formula; resta, quindi, una prerogativa del costruttore, in base a «com’è fatto il gommone» (e nessuno meglio del cantiere lo sa!).

Facciamo ulteriore chiarezza sull’argomento sfatando un’altra leggenda che circola in rete (e non solo).
Si leggono, spesso, nei forum o nei blog richieste di utenti circa la possibilità di installare un motore di potenza superiore a quella massima di omologazione.

Sgombriamo subito il campo degli equivoci dicendovi che non esiste alcuna «tolleranza» percentuale sulla potenza installabile e chi monta un motore di potenza superiore lo fa a suo rischio e pericolo, con problemi assicurativi in caso di sinistro oltre che in caso di controllo dell’Autorità marittima.

E’ possibile richiedere, invece al cantiere costruttore un estensione della potenza, e quest’ultimo ha la facoltà di concederla in base a ciò che ritiene opportuno. La potenza non può comunque essere estesa a piacimento, ma se supera il famoso valore dato da una «formuletta», il costruttore è tenuto a effettuare una riomologazione con specifici test di virata, che comunque ha dei costi non indifferenti.

Per le imbarcazioni (gommoni immatricolati) provviste di certificato di sicurezza è possibile sostituire i motori con altri di analoga potenza e peso leggermente superiore previa richiesta di visita ispettiva.

CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR