Garmin headerbanner 2019 dal 16 gennaio al 31 ottobre 2019
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2019
Joker Boat header banner 2019
Bwa headerbanner 2019

L’Editoriale

A febbraio, tradizionalmente, comincia la nuova stagione nautica e, di conseguenza, inizia la caccia all’affare per chi ha deciso di regalarsi un gommone o un motore nuovo. Le opportunità, come sempre, non mancan e sfogliando riviste, cataloghi e le pagine dei siti Internet non è difficile imbattersi nell’occasione «della vita». Le prime indicazioni che ci giungono da costruttori e importatori ci dicono che il gommonauta del 2019 guarda con maggiore attenzione ai battelli più grandi e ricchi di accessori, un trend che avevamo già colto all’ultima edizione del Salone Nautico di Genova, quando a dominare la scena furono soprattutto i «giga-rib». Tale tendenza, tuttavia, pare fare «a pugni» con il mercato reale che resta, tutto sommato, piuttosto asfittico. Nel 2018, infatti, sono andate bene soprattutto le vendite di fuoribordo (grazie alle rimotorizzazioni che rappresentano oltre il 70% della domanda), l’usato (specie quello «fresco» e di «buona marca») e il refitting. Anche nel mondo della gommonautica si sta facendo strada il fenomeno del «low cost» (specie nel segmento fino a 5,50 metri, il più gettonato soprattutto dai noleggiatori), già ampiamente affermato in altri comparti come per esempio quello dei voli aerei, dei pacchetti vacanze e, più recentemente, dell’elettronica di consumo e delle automobili.

Si guarda, invece, sempre con attenzione – soprattutto tra i diportisti del Nord Italia – alla carrellabilità del mezzo e ai pesi, per non dover ricorrere a maxi fuoribordo per muoverli degnamente e a costosi Suv per trainarli, che da quest’anno – tra l’altro – sono pure gravati di una tassa in più. Anche i prezzi dei battelli pnaumatici e dei motori si sono moderatamente orientati al ribasso, spesso travestiti sotto forma di sconti e promozioni. A dare il via a questa campagna sono stati i fuoribordisti, che già in occasione dell’ultimo Salone Nautico di Genova avevano in qualche modo tracciato la strada che avrebbero percorso nel corso del 2019. La «spia» che probabilmente ha fatto riconsiderare la politica commerciale delle aziende in questione è ancora una volta quella del mercato dell’usato, che nonostante la congiuntura non particolarmente brillante si è mantenuto e continua a rimanere su livelli più che accettabili, specie per i gommoni fino a 6,50 metri. Come a dire che il mercato della «nautica minore», così come qualcuno si ostina a chiamarla, è più vivo che mai. Questo mese, inoltre, si svolgeranno molte delle annunciate fiere di primavera (Napoli su tutte), occasioni ideali per tastare il polso al mercato.

Buona navigazione!

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone