Bwa headerbanner 2019
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020
RAYMARINE – header banner dal 10 settembre al 31 dicembre 2019
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
MONDOMARE – newsbanner dal 14 novembre al 2 febbraio 2020
Wendt Agenturen – header banner dal 24 settembre al 31 dicembre 2019
Joker Boat header banner 2020

Laguna veneta: per il rinnovo delle targhe «LV» c’è tempo fino al 30 settembre

0
Joker Boat header banner 2020
Bwa headerbanner 2019
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
Mercury Header banner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020

Il prossimo 30 settembre scadranno i termini per la convalida delle targhe «LV – Laguna Veneta» relativi al terzo scaglione.

Anche se originariamente non riportavano scadenza, infatti, i contrassegni – obbligatori per navigare nella Laguna con natanti da diporto a motore con potenza superiore a 10 hp – devono essere convalidati (rinnovati, in pratica) secondo il calendario stabilito dal gestore del tributo: entro fine settembre dovranno adempiere alla convalida gli intestatari dei contrassegni da LV 36001 in poi.

Ricordiamo che oltre il termine stabilito il contrassegno sarà considerato scaduto e l’utente dovrà rifare la procedura da capo, cioè richiedere il rilascio di una nuova targa.

Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2019
Base Nautica newsbanner dal 14 dicembre al 14 luglio 2019
Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2020
Wendt Agenturen – header banner dal 24 settembre al 31 dicembre 2019
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
MONDOMARE – newsbanner dal 14 novembre al 2 febbraio 2020

Le istanze e le convalide possono essere effettuate anche on-line. Le sanzioni per chi naviga con la targa scaduta vanno da 138 a 688,50 euro (91 euro se si paga entro 5 giorni).

Anche le unità da diporto che navigano saltuariamente nella Laguna Veneta devono essere munite di insegna «LV»: per periodi non superiori a trenta giorni sono stati predisposti dei permessi provvisori, il cui codice alfanumerico è contraddistinto dalla lettera finale «P», che vengono assegnati ai conduttori dietro il versamento di una cauzione.

Ricordiamo, infine, che per «potenza» di 10 hp, cioè 7,36 kW, si intende quella massima di esercizio (non quella fiscale) indicata nel certificato d’uso, mentre quella «complessiva installata» è la somma dei cavalli/kW dei motori che possono essere contemporaneamente utilizzati per la propulsione (quindi non va calcolato l’eventuale fuoribordo ausiliario).

SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR