Yamaha – header banner dal 1 aprile al 31 maggio 2022
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2023
LOMAC – header banner standard
RAYMARINE – newsbanner dal 1 APRILE al 30 giugno 2022
RANIERI – header banner dal 7 marzo 2022 al 7 marzo 2023
Joker Boat header banner 2022
Bwa headerbanner 2022
MARSHALL – newsbanner fino al 31 marzo 2023

Il Governo si «dimentica» dell’E-Tec 40: migliaia di diportisti nel caos!

0
SUZUKI Newsbanner dal 8 aprile 2021 al 31 marzo 2023
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2021 al 18 nov 2022
SALPA – newsbanner dal 7 febbraio 2022 al 7 febbraio 2023
PENNEL & FLIPO – newsbanner dal 9 marzo 2022 al 9 marzo 2023
RAYMARINE – newsbanner dal 1 APRILE al 30 giugno 2022
TOHATSU – newsbanner dal 9 febbraio al 30 settembre 2022

Il Governo si è «dimenticato» dell’E-Tec? A quanto pare si! Dallo scorso gennaio, infatti, è scaduta la proroga all’applicazione della norma del nuovo Codice della Nautica che prevede l’obbligo della patente nautica per i fuoribordo 2 tempi con cilindrata superiore a 750 cc e 40,8 hp (30 kW) di potenza e che – come molti ricorderanno – coinvolge di fatto un solo fuoribordo, l’Evinrude E-Tec 40 che ha una cilindrata di 864 cc.

La deroga era arrivata lo scorso 25 luglio, per consentire ai diportisti (e ai noleggiatori) di salvare almeno la stagione estiva, con un apposito articolo (il numero 4) inserito nel decreto «Milleproroghe».

A metà settembre, però, la Camera dei Deputati, aveva approvato un ordine del giorno contenente la richiesta al Governo di «prevedere un’ulteriore posticipazione della proroga, fissata al 31 dicembre 2018, per la conduzione senza patente di piccoli motori».

Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2023
Joker Boat header banner 2022
AVILA – newsbanner dal 11 febbraio 2022 al 10 febbraio 2023
Base Nautica newsbanner dal 16 aprile al 15 novembre 2021
LOMAC – header banner standard
Bwa headerbanner 2022
GARMIN – newsbanner dal 24 gennaio al 23 novembre 2022
SHD – newsbanner dal 1 febbraio al 31 luglio 2022
ITALIA MARINE – newsbanner dal 2 marzo al 31 luglio 2022
RANIERI – header banner dal 7 marzo 2022 al 7 marzo 2023
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 31 maggio 2022
HONDA – news banner fino al 30 giugno 2022
MARSHALL – newsbanner fino al 31 marzo 2023

Secondo alcuni voci raccolte da Il Gommone negli ambienti ministeriali, il provvedimento sarebbe dovuto entrare, in qualche modo, nel «Decreto Semplificazioni 2019» (Legge, 11/02/2019 n° 12, G.U. 12/02/2019) dello scorso febbraio, ma all’ultimo minuto – a quanto pare – è stato stralciato dal testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ora, in attesa che al Governo «torni la memoria» e non lasci a piedi migliaia di diportisti, resta l’incognita di come comportarsi.

Il nostro auspicio è che le Forze di Polizia preposte ai controlli in mare (Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto) o sui laghi si mettano una mano sulla coscienza e siano «tolleranti» con tutti quei diportisti rimasti vittime di un vero e proprio «abuso normativo», visto e considerato che la legge è stata applicata retroattivamente!

Sulla carta, però, la legge è chiara. Dallo scorso 1° gennaio per condurre un natante provvisto di un Evinrude E-Tec 40 ci vuole la patente.

Ricordiamo che il nuovo Codice della Nautica varato il 13 febbraio 2018 ha fissato a 750 cc la cilindrata ammessa (fatto salvo la potenza non superiore a 40,8 hp – 30 kW) per tutti i fuoribordo 2T indipendentemente dal fatto che questi siano a carburatori o a iniezione diretta.

Tra l’altro lo stesso Codice della Nautica dà la facoltà al Governo di emanare, entro 18 mesi dall’entrata in vigore della legge (avvenuta il 13 febbraio 2018), un decreto correttivo della riforma.

In Italia si stima che siano in circolazione almeno 6-7 mila unità di Evinrude E-Tec 40.

SCANNER newsbanner dal 7 maggio 2022 al 6 dicembre 2022
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR