Yamaha – header banner dal 15 al 21 luglio 2019
Joker Boat header banner 2019
Garmin headerbanner 2019 dal 16 gennaio al 31 ottobre 2019
Pennel&Flipò – Header banner dal 3 aprile al 3 ottobre 2019
Bwa headerbanner 2019
Brin Mar – header banner dal 1 maggio al 31 agosto 2019
Mercury newsbanner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020

Emergenze a bordo: le punture estive di meduse, tracine e ricci. Quali rimedi?

0
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2017 al 18 nov 2019
Joker Boat header banner 2019
Mercury newsbanner dal 12 marzo 2019 al 12 marzo 2020
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 18 dicembre 2019
Bwa headerbanner 2019

Quello con le meduse, si sa, è un incontro sempre meno raro nel Mediterraneo (purtroppo). Il suo contatto con la nostra pelle determina una reazione infiammatoria, con bruciore intenso e comparsa di bollicine.

Tenete a bordo delle soluzioni diluite con ammoniaca e procedete con impacchi di acqua salata calda e pomate antistaminiche o corticosteroidee (da richiedere in farmacia). Pesci velenosi come la tracine, scorfani, pesci lucerna, trigoni, eccetera, producono dolori fortissimi con i loro aculei velenosi.

La puntura di tracina provoca un dolore forte e ingravescente, con tumefazione della zona interessata che però può estendersi; a volte possono comparire sintomi più gravi come vomito, febbre, difficoltà respiratoria; in questo caso è opportuno rivolgersi subito a un medico anche per impostare una terapia più completa.

Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2019
TOHATSU – newsbanner dal  11 febbraio al 30 settembre 2019
Brin Mar – header banner dal 1 maggio al 31 agosto 2019
Pennel&Flipò – Header banner dal 3 aprile al 3 ottobre 2019
Garmin headerbanner 2019 dal 16 gennaio al 31 ottobre 2019
Base Nautica newsbanner dal 14 dicembre al 14 luglio 2019
SCANNER newsbanner dal 21 marzo al 21 settembre 2019
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
OSCULATI – newsbanner dal 27 giugno al 30 settembre 2019
Yamaha – header banner dal 15 al 21 luglio 2019

In generale, però, il veleno che iniettano è termolabile e viene quasi neutralizzato dal calore, per cui spesso dovrebbe essere sufficiente immergere la parte colpita in un secchio di acqua calda o fare impacchi di sabbia calda di sole per almeno un’ora.

Se, infine, vi capita di calpestare un riccio a piedi nudi, bisognerà estrarre gli aculei (non velenosi, in questo caso) uno ad uno, pazientemente, disinfettando preventivamente la parte interessata.

Se non riuscite, non affidatevi a rimedi artigianali mettendo l’ittiolo e aspettando che escano da soli: rivolgetevi a un pronto soccorso o a una guardia medica.

SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR