Copertina Il Gommone - Marzo 2018



SUPER-TEST ESCLUSIVO
Suzuki DF300 contro DF350, ecco chi vince la sfida tra i due fuoribordo
Il più potente modello del costruttore giapponese adotta tecnologie avanzate e possiede un innovativo sistema di propulsione con doppia elica, ma costa molto di più del modello con solo 50 cavalli in meno. Abbiamo confrontato consumi, rumorosità, accelerazione, velocità, guidabilità, eccetera) dei due motori sul medesimo gommone - uno Zar 85 Sport Luxury (8,55 x 3,25 metri f.t.) - nelle stesse condizioni, per scoprire quali sono le reali differenze in navigazione. I valori numerici non esprimono, però, le differenti sensazioni provate alla guida con le due diverse motorizzazioni. Ecco perché abbiamo deciso di raccontarvele in questo test esclusivo.
SALONI
Boot di Düsseldorf, si conferma il primo della classe. Poche novità, tanti espositori
Oltre 1.900 espositori provenienti da più di sessanta Paesi, distribuiti in sedici padiglioni, hanno dato vita anche quest’anno a una straordinaria edizione del «Boot» di Düsseldorf (Germania), il Salone nautico «indoor» più grande d’Europa. Oltre 247 mila i visitatori. A dispetto delle dimensioni (220 mila mq occupati) e dell’importanza della manifestazione sono state, tutto sommato, poche le novità tra i gommoni, ancora meno tra i motori. Quasi scomparsi i fuoribordisti cinesi. Guarda la nostra photogallery.
LE NOSTRE PROVE
Capelli Tempest 900 WA 2018, il remake di un modello di grande successo
Un battello orientato alla massima funzionalità e alla sicurezza delle persone. La battagliola alta con porta-parabordi è utile, anche se non proprio stilosa. Il prendisole prodiero ha una notevole estensione e a poppa se ne può formare un altro. Il pozzetto è assai conviviale perché ci si può sedere anche sulle mastre, ma il tavolo è piccolo. Non c’è il mobile cucina in coperta, sostituito da quello in cabina. Sottocoperta il bagno è separato e la cuccetta è grande e comoda. Nonostante il peso, il gommone ha prestazioni sportive e con due fuoribordo da 250 hp tocca i 50 nodi. E’ più adatto all’uscita giornaliera che alla lunga crociera perché il volume complessivo delle stive è modesto e la cala di poppa è prevalentemente dedicata agli impianti. La dotazione di serie è completa e il prezzo è reso ancora più vantaggioso dal package Yamaha. Tra gli accessori, il roll-bar e il soft top.
LE NOSTRE PROVE
Lomac Adrenalina 10.5, un maxi-rib che non tradisce la sua indole corsaiola
La qualità di costruzione, l’allestimento e le finiture sono di alto livello. La prova in condizioni molto impegnative ha messo in evidenza le qualità dinamiche di questo battello. Sotto alla consolle si nasconde un vano con toilette trasformabile in cuccetta per due. A prua il tavolo con movimento elettrico forma il prendisole senza alcuna fatica. A poppa lo schienale del divano anatomico serve anche da appoggiatesta per il solarium. Il mobile cucina è attrezzato con frigo e tavolo. Sono davvero enormi la cala di poppa e la capacità di stivaggio complessiva. Il posto di governo è comodo e sicuro e mette a proprio agio il pilota. Con due fuoribordo da 300 cavalli il gommone tocca i 56 nodi, ma la scheda di omologazione permette di installare addirittura due unità da 400 hp.
PRIMA IMPRESSIONE
Novamares 31 Xtreme, si dà arie da sportivo, ma offre anche tanto comfort
Un maxi-rib dalle linee moderne e sportiveggianti che non trascura il comfort dei suoi ospiti. Dispone di due grandi prendisole e una dinette trasformabile. Dispone (di serie) di un tavolo elettro-attuato con funge anche da prolunga. La consolle è l’elemento stilistico che dà maggiore personalità al modello. I passavanti ricavati in controstampata aumentano la robustezza del mezzo e forniscono una migliore stabilità e compattezza alla parte pneumatica. All’estremità poppiera, infine, due ampie plancette balneari si prolunga ben oltre i tubolari. L’Xtreme 31 è configurato per l’installazione di uno o due motori. Con due fuoribordo «V6» Honda da 250 hp tocca i 47 nodi.
MAXI-SONDAGGIO
Il «gommone che vorrei»: tendenze e gusti del gommonauta italiano post-crisi
A quattro anni di distanza dal nostro primo sondaggio, alla luce di un contesto socio-economico e politico molto mutato, abbiamo proposto domande precise ai nostri lettori per scoprirne aspettative e inclinazioni in vista della nuova stagione nautica. Che gommone brama il diportista post-crisi? Se cambiasse vorrebbe acquistarne uno più grande? Di che lunghezza? E quanto al fuoribordo? Quale marca, che potenza? E ancora: quali sono gli accessori irrinunciabili? La risposta a questi e altri quesiti nel risultato del nostro sondaggio cui avete risposto numerosi.
ATTUALITA’
Al via il consorzio Co.Ge.Pir per la raccolta e lo smaltimento dei razzi scaduti
A gennaio ha iniziato ufficialmente la sua attività il consorzio Co.Ge.Pir. Si tratta dell’organizzazione che si occuperà della raccolta e dello smaltimento degli artifici pirotecnici scaduti, prevalentemente in ambito nautico e navale. Aderiscono al Consorzio Gestione Pirotecnici tutti i principali produttori nazionali e gli importatori, ma lo statuto prevede la possibilità di adesione anche per altre imprese interessate. Ora i diportisti possono finalmente smaltire a norma di legge i razzi scaduti. Il ritiro avviene a fronte dell’acquisto di un nuovo prodotto. Si paga un eco-contributo.
CHECK-UP USATO
Carniti Ippocampo, il piccolo «genio» italiano. Un fuoribordo ancora attuale
Carniti è un marchio italiano ben noto anche in campo internazionale - attivo tra il 1953 e il 1980 - e celebre per gli importanti risultati conseguiti in campo sportivo. Pochi, però, forse sanno che la storia dei Carniti prese il via da motori piccoli per cilindrata, peso e potenza: gli Elios progettati da Pietro Vassena. Alla fine degli Anni ’50 una nuova e profonda rivisitazione tecnica dei modelli esistenti diede vita agli «Ippocampo» (così chiamati per il logo presente sui lati della calandra) da 3 e 4 hp, ancora basati sui blocchi Elios da 65 e 90 cc, ma con caratteristiche moderne e per molti versi rivoluzionarie non riscontrabili nei motori concorrenti dell’epoca.
SPECIALE
Il maxi-listino aggiornato con dati tecnici e prezzi di gommoni, motori e rimorchi
Il fascicolo di marzo propone, come di consueto, lo speciale dedicato al listino prezzi dei battelli pneumatici, dei fuoribordo e dei rimorchi con tutte le novità della stagione 2018: oltre cinquanta pagine tutte a colori facili da consultare. Una guida con tutto ciò che offre il mercato, completo di dati tecnici e quotazioni dell'usato. E per concludere gli annunci dei lettori e il nostro speciale memorandum per un acquisto senza sorprese.
DIDATTICA
Colle, adesivi e sigillanti per il «fai-da-te»: a ciascuno il collante più adatto
L’assemblaggio delle parti che costituiscono un’imbarcazione, nonché l’aggiunta di quelle accessorie e delle finiture, non possono prescindere dall’uso esteso di colle e sigillanti. Ciascun tipo di materiale richiede il suo collante. Le sostanze leganti, infatti, creano delle reazioni diverse a seconda del tipo di superficie che vanno a rinsaldare. E’ molto importante sapere a priori che tipo di riparazione si intende fare (provvisoria o definitiva), di che natura è la parte che si va ad attaccare e quella destinata a ricevere, oltre a valutare le sollecitazioni cui verranno sottoposti gli elementi. Per voi un piccolo vademecum.
GOMMOCLICK
Fotocamere: quando la corsa all’automatismo tecnologico sconfina nel kitsch
In passato, al tempo della fotografia su pellicola, gli appassionati dicevano che il rullino di una determinata marca favoriva i toni caldi, che un altro invece tendeva al freddo, che un altro ancora era impagabile nel separare le tonalità dei verdi e dunque era raccomandabile per i paesaggi. Oggi, la maggioranza delle fotocamere digitali offre un ampio menù di possibili personalizzazioni. Grazie alle grandi capacità di elaborazione e al progressivo potenziamento dei microprocessori, i software interni alle macchine stanno toccando traguardi insoliti, che permettono di ottenere risultati fino a ieri consentiti soltanto a operatori molto esperti nel fotoritocco al computer. Nella foga di predisporre varianti adatte a qualsiasi occasione, le Case hanno realizzato non soltanto tarature di colore, ma anche vere funzioni «program» insolite.
ABBONATI DIGITAL EDITION