Copertina Il Gommone - Maggio 2022



DIDATTICA
La corrosione galvanica: come sono fatti e come funzionano gli anodi sacrificali
La corrosione galvanica è innescata dalla reazione chimico-fisica di due metalli diversi immersi in un elettrolita (il mare nel nostro caso). Questi originano una sorta di corrente in cui gli elettroni di uno si staccano perché attratti dall’altro. Le particelle migranti lasciano «forellini» che man mano diventano voragini nei piedi dei fuoribordo o nei bracket di alluminio. Non resta che «ingannare» il flusso offrendogli un pasto più appetitoso, ovvero un anodo destinato a essere sacrificato per salvaguardare i costosi allestimenti dei nostri gommoni. Nel processo sono coinvolte pure la salinità dall’acqua, la temperatura e le dimensioni delle superfici esposte.
ABBONATI DIGITAL EDITION ACQUISTA ARTICOLO IN PDF ACQUISTA FASCICOLO