Copertina Il Gommone - Maggio 2018



CROAZIA
Debutta la nuova tassa di soggiorno: chi deve temerla, chi ci guadagna e chi no
Stangata all’orizzonte per i possessori di unità da diporto cabinate che stazionino in Croazia per le vacanze, più o meno lunghe. A seconda della metratura e del periodo di permanenza, le imbarcazioni e i gommoni che ospitano persone che pernottino a bordo sono soggette al pagamento della tassa di soggiorno: questa, nel caso delle lunghezze più contenute (fino a 9 metri f.t.), non subisce variazioni verso l’alto (anzi, qualche volta diminuisce), mentre chi supera tale limite deve prepararsi a un bel salasso, soprattutto se si ferma per un lungo periodo in un Marina al di là dell’Adriatico. E questo provvedimento non riguarda soltanto i turisti, ma pure i cittadini e i diportisti croati. Le associazioni di settore hanno già lanciato il grido d’allarme per il pericolo di «fuga» dei diportisti e dei vacanzieri.
ABBONATI DIGITAL EDITION