Copertina Il Gommone - Dicembre 2018



DIGITAL SWITCHING
Così la «domotica» sale a bordo del gommone: cosa propone il mercato
I gommonauti, si sa, sono molto sensibili alle novità e ricettivi in fatto di dispositivi moderni e performanti. In caso di acquisto di un nuovo battello o di refitting di quello di proprietà, oggi vi è la possibilità di fare lo switch digitale sul proprio natante, un passo che sa di modernità, di futuro. Grazie a ciò, gli strumenti di navigazione e monitoraggio vengono tenuti sott’occhio su un unico schermo, volendo di grandi dimensioni, dal quale vengono impartiti anche i comandi alle utenze. Vediamo che cosa offre il mercato e le reali possibilità di applicazione sui nostri gommoni.
LE NOSTRE PROVE
Capelli Tempest 1000 Open, grande quanto basta, accogliente come un cabinato
Un natante per lunghe traversate o per uscite giornaliere. E’ stato concepito per essere pilotato facilmente e ha un ottimo bilanciamento statico e dinamico. La doppia e potente motorizzazione Yamaha permette veloci trasferimenti e altissime prestazioni. L’accelerazione è fulminante. Scafo e tubolari non temono il mare aperto. Tre lunghi divani, il tavolo estendibile e una cucina ben organizzata rendono piacevole l’area conviviale di poppa. La postazione di pilotaggio è sicura e riparata dal vento. Se s’installa il costosissimo T-Top migliorano il comfort e l’estetica. Le murate interne alte proteggono il pozzetto. Un po’ sacrificata la zona balneare, limitata dai trincarini e dai grandi fuoribordo. La cabina è comoda ed elegante, però il bagno non è separato. Gli optional non sono certo economici, ma è quasi tutto di serie.
LE NOSTRE PROVE
Nuova Jolly Prince 25 Comfort: con la nuova consolle la comodità ci guadagna
Con il recente restyling presentato all’ultimo Salone Nautico di Genova, sul modello sono state migliorate la funzionalità e l’ergonomia lasciando invariate le buone qualità dinamiche. Le modifiche sono poco evidenti, ma razionali e di indubbio pregio estetico. Rinnovata l’intera postazione di pilotaggio, dalla consolle al divanetto. L’area balneare dispone ora di una superficie ampia, elegante e sgombra dalle cavetterie del fuoribordo. Sotto al càssero principale c’è un vano toilette particolarmente curato. La dotazione di serie è completa e sono opzionali solo alcuni elementi non essenziali, come il roll-bar, il teak, la finitura dei tubolari e l’allestimento della cucina. Immutata la carena che regala prestazioni ed emozioni anche sul mosso. I tubolari agiscono bene come stabilizzatori e paraspruzzi. Con 350 cavalli il battello corre a 47 nodi e con un set-up racing arriva addirittura a 54 nodi. Dispone di grandi volumi di stivaggio ben organizzati e facilmente accessibili. Qualche miglioria è però ancora possibile.
PRIMA VISIONE
Oromarine S9, l'ammiraglia «tutta spazio» progettata per il lungo raggio
Un battello tradizionale nelle forme, spazioso e piuttosto confortevole. Misura poco più di nove metri fuori tutto, quanto basta per affrontare in sicurezza il mare mosso e le lunghe crociere. La consolle walk-around accoglie un pratico locale toilette. A poppa un lungo bracket in acciaio (optional) regala più spazio al pozzetto motore, ma richiede un attento set-up dei fuoribordo. Con una coppia di 200 hp raggiunge i 42 nodi. Costa 64.500 euro (Iva esclusa). E' disponibile anche nella variante entrofuoribordo.
ITINERARI
Ustica, la «perla nera» del Mediterraneo a misura di subacquei e gommonauti
Schiva, genuina, immutabile. Questa è Ustica, una scheggia di lava immersa nel blu zaffiro del Mediterraneo, relitto di un vulcano spentosi milioni di anni or sono e crollato per due terzi nelle profondità abissali del mare. Per raggiungerla dalla Sicilia, per appena tre miglia ci vogliono le dotazioni idonee e, soprattutto, la patente adatta. L’isola dista, infatti 30 miglia dalla costa palermitana, ma chi desiderasse visitarla in gommone ha anche un’alternativa (e ve lo spieghiamo nell'articolo). Nero è il colore delle rocce che qui predomina, gli antichi la chiamavano «arsa, bruciata», eppure, questi scenari tumultuosi sono compensati da panorami coloratissimi, sia sopra sia sotto l’acqua, che mettono le radici nel cuore.
PRIMA VISIONE
Prua al Vento Thor 6.8, un nuovo modello pensato per il turismo sottocosta
Un nuovo marchio di Lamezia Terme si affaccia nel panorama gommonautico nazionale. Mutua l’esperienza dalla trentennale produzione d’imbarcazioni open e cabinate. Il battello ha un look sportivo, sottolineato dalle forme ricercate della consolle e del roll-bar, ma il comportamento in acqua è più da gran turismo. Con un fuoribordo da 175 hp può superare i 38 nodi. Completa la dotazione di serie. Costa 27.200 euro (Iva esclusa).
CHECK-UP FUORIBORDO
Piaggio Moscone «Atto III», il più lussuoso della fortunata serie
Sul fascicolo di dicembre ci occupiamo di un esemplare appartenente alla terza serie (1960-1965) del Moscone Piaggio. Al primo sguardo - complice anche l’elegante verniciatura bicolore azzurro/panna - il Moscone sembra un fuoribordo di fascia nettamente superiore. Quanto alle differenze tecniche e funzionali rispetto alla prima serie sono tante e di tale importanza da cambiarne radicalmente la collocazione sul mercato di allora. Da fuoribordo entry-level «basico» nei contenuti si trasforma in un piccolo di lusso in grado di proporsi come alternativa anche a modelli di segmento superiore. Pur se più diffuso e meno pregiato degli esemplari della prima serie, è difficile trovare unità funzionanti di questo fuoribordo in buone condizioni. E le quotazioni sul mercato dei collezionisti vola alle stelle!
AVVENTURA
Con il raid «Rodi 2018» Giovanni Bracco ha fatto 31! Il diario di bordo completo
Trentunesima avventura nella lunga carriera di raider del navigatore piemontese. E con questa sono più di sessantunomila le miglia che ha accumulato negli ultimi ventiquattro anni di scorribande fra Mediterraneo, Atlantico e persino Mar Nero, oltre ad alcuni fiumi. Vi proponiamo la seconda e ultima parte di «Rodi 2018», snodatosi lungo il triangolo ideale formato da Liguria, Dodecaneso e Alto Adriatico. L’avevamo lasciato a Simi, nel Dodecaneso, dopo aver raggiunto la meta di Rodi, al «giro di boa». Lo seguiamo in questa puntata nel viaggio di ritorno: dopo una strenua lotta con l’Egeo, il gommonauta raggiunge Atene, quindi attraversa il Canale di Corinto e risale la costa adriatica orientale fino ad arrivare oltre Chioggia, nella Laguna Veneta. Da qui naviga per circa tre miglia il Canale Novissimo fino a Conche di Codevigo, dove il gommone (un Nuova Jolly Prince 23 Cabin) viene alato e il raid, dopo 2.346 miglia, termina ufficialmente.
TECNICA
Inclinazione e altezza dello specchio poppa, perché sono determinanti per un gommone
Inclinazione e altezza dello specchio poppa incidono non poco sul comportamento in navigazione del gommone e pretendono un set-up specifico del fuoribordo per farlo lavorare al meglio. Un grattacapo che diventa ancor più basilare quando sono installate due o più unità, magari di elevata potenza. Ecco alcune regole da seguire in fase di allestimento, che troppo spesso i costruttori di battelli pneumatici si dimenticano di verificare.
GOMMOCLICK
Per i sensori digitali è corsa alla qualità: gli smartphone sfidano le compatte
Gli smartphone rimpiazzano le compatte, mentre sul mercato arrivano le mirrorless Full Frame. Messa di fronte all’avanzata aggressiva dei telefonini «smart», la fotografia digitale tradizionale ha iniziato a sfoderare contromisure opportune e, in alcuni casi, tecnologicamente spettacolari: talvolta si è trattato di mosse che hanno rivoluzionato il mercato. Come adottare sensori più grandi di quelli dei portatili di ultima generazione, che permettono una qualità notevolmente maggiore. Nei cataloghi dei vari produttori sono ormai quasi scomparse le compatte digitali di classe molto economica (soppiantate, appunto, dai telefonini), mentre le proposte più vivaci vanno verso i modelli di qualità medio-alta o decisamente alta.
SPECIALE
Il maxi-listino aggiornato con dati tecnici e prezzi di gommoni, motori e carrelli
Il fascicolo di dicembre propone, come di consueto, lo speciale dedicato al listino prezzi dei battelli pneumatici, dei fuoribordo e dei rimorchi: oltre cinquanta pagine tutte a colori facili da consultare. Una guida con tutto ciò che offre il mercato, completo di dati tecnici e quotazioni dell'usato. E per concludere gli annunci dei lettori e il nostro speciale memorandum per un acquisto senza sorprese.
ABBONATI DIGITAL EDITION