MERCURY – banner per 60° salone nautico 1 – 6 ottobre 2020
Bwa headerbanner 2020
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
Joker Boat header banner 2020

Debutta il Mercury Racing 450R: nuova corsa alle super-potenze!

0
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
RAYMARINE – header banner dal 10 luglio al 10 gennaio 2021
MERCURY – banner per 60° salone nautico 1 – 6 ottobre 2020
Joker Boat header banner 2020
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2020
Bwa headerbanner 2020
GARMIN – newsbanner dal 16 marzo al 15 dicembre 2020

Giusto un anno fa Yamaha svelava al mondo il 425 XTO Offshore, un possente fuoribordo «V8» aspirato di 5.559 cc declinato oggi nelle potenze di 425 e 375 hp.

Un motore, per certi, versi rivoluzionario e certamente innovativo nei contenuti tecnologici perché introduceva per la prima volta su un motore fuoribordo a 4 tempi l’iniezione diretta della benzina e la timoneria a comando elettrico.

Ora, a distanza di dodici mesi, Mercury risponde con la versione più prestazionale del suo «V8» (64°) da 4,6 litri, che già origina la gamma Verado, Pro XS e Racing da 250 a 300 hp.

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio al 15 aprile 2021
JUST SLIK – newsbanner dal 16 dicembre 2019 al 15 dicembre 2020
SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2021
SUZUKI Newsbanner dal 27 maggio al 30 settembre 2020

Il nuovo Mercury Racing 450R sfrutta il medesimo monoblocco a otto canne e distribuzione plurivalvole con l’aggiunta di un compressore volumetrico con doppio elicoide e raffreddato ad acqua, soluzione che certamente fa parte del DNA dell’azienda americana visto che è stato utilizzato in passato (e lo è tuttora) sui modelli Verado da 350 e 400 hp basati sul monoblocco a sei cilindri in linea di 2.598 cc.

Questa scelta tecnica ha permesso di mantenere gli stessi ingombri, peraltro già piuttosto compatti, del Verado 300, mentre la massa complessiva è cresciuta di soli 25 kg, arrivando quindi a pesare sulla bilancia 313 kg (più o meno come l’attuale 400R a sei cilindri) contro i 442 kg del concorrente più diretto, vale a dire lo Yamaha 425 XTO Offshore.

Per tenere sotto controllo le temperature del nuovo 450R i tecnici di Mercury Racing hanno, inoltre previsto un doppio intercooler, un radiatore dell’olio per il compressore e una speciale valvole che regola il flusso dell’acqua di raffreddamento in base al regime di rotazione del motore (quello massimo spazia tra 5.800 e 6.400 giri/min).

I due intercooler hanno non solo la funzione di raffreddare, ma anche di aumentare la densità dell’aria e quindi l’erogazione della potenza.

E’ stato, poi, adottato un silenziatore di aspirazione per eliminare il rumore ad alta frequenza (quello che l’orecchio umano percepisce con maggiore fastidio) del compressore volumetrico.

Sono stati ottimizzati per il nuovo livello di potenza il sistema di alimentazione a iniezione indiretta multi-port, gli alberi a camme (comandati da una catena a bagno d’olio), le valvole (inedite nel profilo e nell’alzata) e il piede.

Quest’ultimo è disponibile in due versioni, «SportMaster» per le applicazioni più sportive (è accreditato di velocità superiori ai 70 nodi!) e con il più tradizionale «5.44 HD» per le installazioni da diporto. In entrambi i casi il rapporto al piede è di 1,60:1.

Molto completa, come da tradizione Mercury, il parco eliche per configurazioni più o meno «estreme» a seconda del tipo di imbarcazione e delle velocità che si desidera raggiungere.

Invariata la capacità dell’alternatore, 115 A, un record per la categoria.

Il nuovo Mercury Racing 450 R sarà disponibile in Europa entro la fine di settembre; è assai probabile che lo potremo ammirare dal vivo al prossimo Salone Nautico di Genova in calendario dal 19 al 24 settembre.

Negli Stati Uniti sarà offerto sul mercato con un prezzo di listino che spazia tra i 54.000 e i 64.000 dollari, a seconda delle versioni.

Questo super-fuoribordo sarà, inoltre, proposto in due colorazioni base – Cold Fusion White e il tradizionale Phantom Black – e diverse personalizzazioni estetiche grazie alle tante combinazioni di colori dei fregi.

Da segnalare, inoltre, che i pannelli laterali che nascondono la sezione intermedia del gambale (AMS, Advanced MidSection, lo stesso del Verado) sono verniciati in uno splendido grigio grafite per i modelli con livrea Phantom Black e bianchi per quello Cold Fusion White.

Anche il nuovo 450 R può essere abbinato al sistema di ausilio alle manovre Joystick Piloting e a tutti gli strumenti della famiglia Vessel View. Naturalmente il 450 R monta tutti i plus tecnologici che già fanno parte della dotazione standard del Verado, come la timoneria elettro-idraulica e le manette elettroniche DTS.

SCANNER newsbanner dal 8 settembre 2020 al 8 marzo 2021
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR