Bwa headerbanner 2021
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2021

Cuscinerie: i trucchi per capire se sono di buona qualità

0
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2021
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2021
Bwa headerbanner 2021

Di solito ad attrarci verso un gommone è il classico «colpo di fulmine». Poi ci si ragiona, si prende atto delle caratteristiche, si fanno quattro conti, ma la prima, grande emozione può essere determinante.

E questo lo sanno i costruttori, che si impegnano a proporre al pubblico battelli sempre più accattivanti. In tutto ciò la cuscineria gioca un ruolo determinante a livello emozionale. Ma – anche in questo caso – è opportuno conoscere che cosa si sta comprando, non limitarsi all’impatto visivo, in modo da poter contare su prodotti di qualità, duraturi e di facile gestione.

Un cuscino ben realizzato, con prodotti adatti all’impiego nautico, può durare senza deteriorarsi anche oltre cinque anni. Oggi a chi acquista un gommone il cantiere offre la possibilità di scegliere fra i tanti optional anche le goffrature e i colori della tappezzeria. Come destreggiarsi nella scelta?

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio al 15 aprile 2021
SALPA – newsbanner dal 9 gennaio 2019 al 15 gennaio 2022
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2021

Partiamo dal capire come dev’essere confezionata una buona cuscineria. L’imbottitura deve essere a cellula chiusa e con una buona resilienza (capacità di ritornare alla forma originale dopo una pressione). A differenza del poliuretano a cellula aperta, il predetto materiale non assorbe acqua, non imputridisce, non si deteriora per l’azione dei raggi ultravioletti.

Per le sue caratteristiche, inoltre, non necessita di spessori eccessivi per supportare il peso delle persone, cosa che consente di evitare cuscinerie voluminose, pur mantenendo un ottimo comfort.

Per controllare la qualità dell’imbottitura del cuscino prendisole sfoderatelo e provate a fare pressione con un dito sul materiale. Se rimane l’impronta e non ritorna alla forma originale significa che la densità (kg/mc) non è sufficiente e il materiale è di scarsa qualità: nel tempo si deformerà e si restringerà.

Con il restringimento le dimensioni cambiano e la fodera esterna non rimane tesa, formando fastidiose e antiestetiche increspature.

Inoltre, il fondo dei cuscini deve essere traspirante per permettere il drenaggio e l’aerazione interna, prevenendo così il formarsi di effetti indesiderati. L’acqua passa sempre attraverso le cuciture e, col tempo, è causa di muffe, funghi e cattivi odori.

Se volete leggere l’articolo completo – pubblicato sul fascicolo n. 385, gennaio/febbraio 2020 – cliccate qui.

SCANNER newsbanner dal 8 settembre 2020 al 8 marzo 2021
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2020 al 9 settembre 2021
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR