Yamaha – header banner dal 1 settembre al 14 marzo 2019
Joker Boat header 2018
Bwa headerbanner 2018
Highfield (dreamyachting) – header da 8 novembre 2017 a 8 novembre 2018
Yamaha – header banner dal 18 agosto al 14 marzo 2019
Garmin headerbanner 2018 dal 25 gennaio al 31 ottobre 2018
Brp headerbanner 2018 dal 1 marzo al 31 dicembre 2018

Ministero vara il calendario 2018-2020 per la revisione dei rimorchi

0
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2017 al 18 nov 2019
Brunswick Marine newsbanner 2018

Colpo di scena nell’annosa vicenda della re-introduzione delle revisioni per i carrelli porta-imbarcazioni.

Oggi pomeriggio, ad appena due giorni dall’entrata in vigore del D.M. n. 214 del 17 maggio 2017, quando ormai si pensava che nulla sarebbe successo a breve, a sorpresa il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto il decreto contenente l’atteso calendario per sottoporre a revisione obbligatoria i rimorchi di categorie O1 e O2 (O1: rimorchi con massa massima non superiore a 0,75 t; O2: rimorchi con massa massima superiore a 0,75 t, ma non superiore a 3,5 t), le cui pratiche erano ferme addirittura al 2003.

Ecco quanto dispone l’Allegato 1 del Decreto n. 211/18.05.2018.

Base Nautica newsbanner dal 1 gennaio al 31 ottobre 2018
SUZUKI Newsbanner dal 27 settembre al 28 ottobre 2018

Per l’anno in corso sono chiamati alla revisione i rimorchi delle categorie O1 e O2 immatricolati fino al 31/12/2000 ad esclusione di quelli già revisionati nel biennio precedente.

I rimorchi chiamati al controllo tecnico, a prescindere dal mese di immatricolazione, potranno utilizzare la finestra temporale intercorrente fra il 21 maggio e il 31 dicembre 2018.

La prenotazione va effettuata presso gli Uffici territoriali della Motorizzazione Civile dove verranno poi portati i rimorchi per le verifiche.

Nell’articolo del suddetto Decreto si precisa che «gli ispettori dovranno provvedere all’esecuzione del controllo del rimorchio nelle condizioni in cui viene presentato, sia carico o scarico.

Resta la piena responsabilità dell’utente sulla sicurezza durante lo svolgimento della prova e, in particolare, sulla sicurezza dell’eventuale carico».

Quindi, accertatevi che il gommone sia ben appoggiato sui rulli e che le fasce di fissaggio per il trasporto siano in regola secondo le norme di legge: devono avere la targhetta CE e rispondere alla normativa 12195-2 (per saperne di più vi rimandiamo all’articolo pubblicato sul fascicolo di agosto 2016, n. 351, della Rivista Il Gommone: potete richiedere il PDF cliccando qui).

Per l’anno 2019 le stesse categorie di rimorchi, immatricolati dal 1/1/2001 al 31/12/2006, quelli immatricolati prima del 2001 e non revisionati nel biennio precedente, dovranno essere sottoposti a revisione: stavolta, però, come termine per ottemperare al richiamo vale quello del mese di immatricolazione/revisione.

Nel 2020 alla revisione dovranno essere portati i rimorchi (sempre O1 e O2) immatricolati dopo il 1/1/2007 e quelli per i quali sono trascorsi 4 anni dalla prima immatricolazione o 24 mesi dall’ultima revisione. Il termine ultimo lo detta sempre il mese di immatricolazione o ultima revisione.

Negli anni seguenti, il controllo tecnico sarà effettuato con la periodicità prevista dall’art. 5, comma 1, lettera «a» del Decreto Ministeriale 2014/2017.

I rimorchi che non hanno ottemperato a precedenti chiamate di revisione non possono circolare, fino al controllo tecnico, incorrendo nelle sanzioni previste.

Dopo la revisione, a seguito di esito positivo, gli uffici MTCT rilasciano ai proprietari dei predetti rimorchi l’attestato di superamento del controllo, il certificato di revisione.

Garmin headerbanner 2018 dal 25 gennaio al 31 ottobre 2018
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR