Bwa headerbanner 2020
Joker Boat header banner 2020
Mercury Header banner dal 12 marzo 2020 al 12 marzo 2021
LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
Yamaha – header banner dal 14 marzo al 14 marzo 2021

Brico facile: come si cambia un’elica del fuoribordo

0
TOHATSU – newsbanner dal 2 marzo al 30 settembre 2020
MAR.CO – newsbanner dal 27 novembre al 31 maggio 2020
GARMIN – newsbanner dal 16 marzo al 15 dicembre 2020
Joker Boat header banner 2020
Bwa headerbanner 2020
Honda Marine – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020
Marlin Boat newsbanner dal 17 nov 2019 al 18 nov 2020
Highfield – newsbanner dal 18 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020

La sostituzione dell’elica è un lavoro semplice e alla portata di tutti. La prima operazione da farsi è togliere la coppiglia di blocco del dado, ovviamente se presente; in alcuni fuoribordo, infatti, sono montati dadi autobloccanti che non necessitano della coppiglia e questa operazione non è, quindi, prevista.

La coppiglia andrà raddrizzata ed estratta dalla sede; se non risulta troppo danneggiata la si potrà rimontare; a questo punto si può svitare il dado tenendo ben ferma l’elica con una mano e con l’altra svitare il dado con una chiave a bussola.

Non è conveniente tener bloccata l’elica tramite l’inserimento della marcia poiché si andrebbero a forzare gli ingranaggi del piede con possibili deformazioni o rotture. Tolto il dado, sfileremo la rondella e potremo così togliere l’elica; ora non resta che togliere la grossa rondella di appoggio che serve a distanziare il bordo interno del mozzo dal piede motore e l’operazione di smontaggio è completata.

Base Nautica newsbanner dal 15 febbraio  al 15 settembre 2020
SUZUKI Newsbanner dal 16 maggio al 16 aprile 2020
SCANNER newsbanner dal 21 marzo al 21 settembre 2019
JUST SLIK – newsbanner dal 16 dicembre 2019 al 15 dicembre 2020
SHD – newsbanner dal 19 febbraio al 18 luglio 2020
Yamaha – header banner dal 14 marzo al 14 marzo 2021

Prima di procedere all’assemblaggio, dovremo pulire per bene l’albero scanalato dai residui di grasso vecchio e metterne del nuovo che dovrà essere di tipo marino.

A questo punto possiamo procedere all’installazione della nuova elica eseguendo all’inverso le operazioni precedentemente eseguite: inizieremo con l’inserimento della grossa rondella di battuta, poi si passerà ad infilare l’elica nell’albero scanalato, avendo l’accortezza di ruotarla di qualche grado perchè possa entrare nella giusta sede; infine, metteremo la rondella di tenuta e poi potremo procedere ad avvitare il dado.

Nel caso quest’ultimo sia provvisto di coppiglia, dovremo serrarlo senza forzare troppo controllando che la coppiglia entri interamente nella sua sede; nel caso il foro non coincidesse perfettamente, dovremo allentare il dado per consentirne il completo inserimento. In pratica, il dado non dovrà essere né lasco, né troppo serrato, e starà al buon senso dell’operatore valutarne il giusto tiraggio.

A questo punto basterà piegare le alette della coppiglia, et voilà, il gioco è fatto.

LOMAC – header banner dal 9 settembre 2019 al 9 settembre 2020
CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR