Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
LOMAC – header banner standard
Joker Boat header banner 2024
Yamaha – header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2024

A breve in Gazzetta il decreto per navigare all’estero con i natanti

0
SCANNER newsbanner dal 7 dicembre 2022 al 6 luglio 2023
Marlin Boat newsbanner dal 19 nov 2023 al 18 nov 2024
SALPA – newsbanner dal 7 febbraio 2024 al 7 febbraio 2025
SOLEMAR – newsbanner dal 5 marzo 2024 al 5 gennaio 2025
JOKER BOAT – 2° SOGGETTO

Buone notizie per i diportisti che intendono navigare all’estero la prossima estate.

E’ stato, infatti, firmato la scorsa settimana il decreto che indica la procedura e la modulistica necessaria, in modo che gli enti preposti possano rilasciare i documenti che attestino la proprietà del natante, in attuazione della Legge n. 206 del 27/12/2023 (per saperne di più cliccate qui). Il tutto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale probabilmente questa settimana, o al massimo la prossima.

Se, infatti, per la Croazia non si pone più il problema dell’immatricolazione dei natanti (per approfondimenti cliccate qui), resta comunque la necessità di dimostrarne la proprietà, essendo il gommone un bene mobile non registrato. Stessa problematica per la Grecia. La Slovenia, al momento, pretende la targa, senza deroga alcuna (tranne se siete in transito e navigate lontano dalla costa).

Joker Boat header banner 2024
LOMAC – header banner standard
MV MARINE – newsbanner dal 27 ottobre 2023 al 27 ottobre 2024
NWC MARINE – newsbanner dal 31 ottobre 2023 al 30 ottobre 2024
MERCURY – Header banner dal 16 marzo 2023 al 16 marzo 2025
GARMIN – newsbanner dal 25 marzo 2024 al 25 gennaio 2025
SUZUKI Newsbanner dal 1 aprile 2024 al 30 settembre 2024

La Legge suddetta, in realtà, intendeva fare anche di più: la norma, recante «Disposizioni organiche per la valorizzazione, la promozione e la tutela del made in Italy», consentirebbe ai soggetti italiani possessori di natanti, in navigazione in acque territoriali straniere, di attestarne il possesso, la nazionalità e i dati tecnici dell’unità attraverso la dichiarazione di costruzione o importazione (DCI), corredata della dichiarazione sostitutiva di atto notorio, autenticata da uno sportello telematico dell’automobilista (STA).

Fatta la legge, dunque, servivano «i moduli» ed è proprio questo (assieme, evidentemente alla procedura) che aspettavano sia Confindustria Nautica per il rilascio della DCI sia le agenzie STED che attraverso lo sportello dell’Automobilista (STA) dovranno rilasciare la documentazione.

La situazione sta per sbloccarsi: appena ne sapremo di più vi informeremo più dettagliatamente.

 

 

CONDIVIDI
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Gommone
Contenuto protetto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DE IL GOMMONE

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR